Sicurezza

Dato che un cliente soddisfatto è per noi il nostro miglior biglietto da visita, vogliamo che tutto, non solo la qualità del mezzo di trasporto, sia fatto in sicurezza ed eccellenza.

Perciò la RICCI AUTONOLEGGI adotta e rispetta le normative attualmente vigenti nell'Unione Europea sui tempi di guida/riposo degli autisti, definite nel regolamento CE 261/2006.
Rispettando le norme di tale regolamento, in alcuni viaggi dai tragitti o dai tempi di guida particolarmente lunghi impieghiamo due autisti per mezzo.
Potete dunque stare tranquilli, vi assicuriamo che alla guida del vostro autobus c'è sempre un autista "riposato".

 

Manutenzione e cura

Noi siamo dei "maniaci" della pulizia e della efficienza dei nostri mezzi!
Anzitutto il parco macchine dell'azienda è regolarmente sostituito: ciò assicura un parco vetture moderno e dalle avanzate tecniche costruttive.

Acquistiamo i nostri mezzi solo da concessionarie autorizzate dalle case costruttrici (Mercedes-Benz, Setra, Bova, gruppo VW): così facendo siamo e siete garantiti sulla qualità, autenticità e garanzie della "fattura".

Infine la ricerca di una alta professionalità nella manutenzione dei mezzi ci impone di far controllare il parco veicoli solo e soltanto da officine ufficiali ed autorizzate ogni volta che sia necessario o che i sistemi elettronici di diagnosi lo richiedano.

Ma la nostra mania più grande è la cura e pulizia dei mezzi, che escono dalla nostra rimessa sempre puliti, curati ed in ordine. Tutto questo grazie alla bravura, volontà ed abnegazione dei nostri autisti, efficienti anche con lo strofinaccio in mano: negli ampi spazi della nostra sede, con un agile impianto di autolavaggio ed aspirazione, effettuiamo tutti i giorni (o quando necessario) i lavori di pulizia ed igiene.

 

Per una maggiore garanzia di sicurezza, grazie al fatto che la flotta delle RICCI AUTONOLEGGI è tutta di recente immatricolazione, tutti i mezzi sono dotati di cinture di sicurezza su ogni sedile: ricordiamo perciò che il nuovo codice della strada impone ad ognuno l'utilizzo di questi sistemi ovunque siano presenti.

 

Il regolamento CE 561/2006

Interruzione dei tempi di guida

A. minimo 45 min. dopo 4,5 ore di guida
B. è ammessa la suddivisione in una pausa di 15 min., seguita da una pausa di 30 minuti

Tempo di guida giornaliero

A. massimo 9 ore
B. è ammesso l'aumento a 10 ore due volte la settimana

Tempo di guida settimanale

A. massimo 56 ore alla settimana
B. massimo 90 ore (in due settimane consecutive)

Tempi di riposo giornalieri

A. minimo 11 ore

B. è amessa la suddivisione in 2 periodi. In tal caso le ore di riposo devono tuttavia essere almeno 12. Si possono fare prima 3 e poi 9 ore

C. per 3 volte tra 2 tempi di riposo settimanali, è ammesso un tempo di riposo giornaliero ridotto. Non è più prescritta alcuna compensazione!

D. in caso di viaggio con più autisti, almeno 9 ore entro un intervallo di 30 ore

Riposi settimanali

A. minimo 45 ore, compreso un riposo giornalerio

B. è ammessa la riduzione a 24 ore, ma entro 2 settimane deve essere rispettato minimo quanto segue:
a) 2 periodi di riposo di 45 ore, oppure
b) 1 periodo di riposo di 45 ore con, in aggiunta, un periodo di riposo di almeno 24 ore (è necessaria la compensazione entro 3 settimane)

C. il periodo di riposo settimanale deve essere inserito dopo sei periodi di 24 ore (non è più ammessa alcuna eccezione!)